01/06/207 – Anche quest’anno lo Sportello Mise per l’impresa e il cittadino del Ministero sara’ presente al Rally Italia Sardegna, che si terra’ dal 8 al 11 giugno nella provincia di Sassari .

Nello stand del Ministero situato presso il Villaggio Rally (porto turistico di Alghero), si provvederà ad allestire un apposito desk informativo sulle varie iniziative del Dicastero, come le misure per le startup, gli strumenti finanziari per l’internazionalizzazione nonché le varie forme di incentivi alla imprese, tra le quali si annoverano per importanza la Nuova Sabatini e il Microcredito.

Visto il successo in termini numerici riscontrati nella passata edizione, lo Sportello Mise garantirà il servizio di rilascio a vista di alcune certificazioni utili per la navigazione da diporto: previo possesso dei requisiti, gli interessati potranno infatti ottenere, direttamente allo stand, il Patentino RTF (certificato limitato di radiotelefonista per l’abilitazione all’uso appropriato dell’apparato radio VHF ad onde metriche) e la Licenza di esercizio radiotelefonico per apparati VHF installati su imbarcazioni e natanti da diporto (solo ai fini di sicurezza).

RADIO MONITORING AL RALLY ITALIA-SARDEGNA

Dal 8 al 11 giugno 2017, verra’ disputata la terza edizione il Rally Italia Sardegna che interesserà gran parte della provincia di Sassari con sede principale in Alghero.

Il Ministero sarà ancora una volta presente, sia alla partenze che nel tracciato delle prove speciali, con personale tecnico e laboratori mobili attrezzati della DGAT Ispettorato Territoriale Sardegna, per vigilare costantemente sullo spettro radioelettrico ed intervenire in modo tempestivo su eventuali interferenze.

L’ attività di radiomonitoring è stata avviata già alcuni giorni prima dell’inizio della manifestazione, per consentire il regolare funzionamento delle frequenze autorizzate dal MiSE per le radiocomunicazioni tra gli addetti dell’organizzazione della competizione.

Inoltre, per tutta la durata dell’evento sarà effettuato il costante controllo delle radiocomunicazioni delle Forze di Polizia, nonché degli altri servizi pubblici quali Vigili del Fuoco, del Servizio Sanitario 118, della Polizia Locale e degli operatori di telefonia mobile.