Alla fine della 2^ tappa l’estone sulla Fiesta Wrc è passato in testa quando Paddon su Hyundai si è ritirato per una toccata. In Wrc 2 primo sempre Kopecky su Skoda. Domani tappa conclusiva con diretta TV alle 9 e alle 12. Traguardo ad Alghero alle 14.15

Nuovi colpi di scena al Rally Italia Sardegna che durante la sua 2^ tappa ha regalato emozioni ed incertezza su ogni possibile pronostico della settima prova del Campionato del Mondo Rally. Ott Tanak è passato al comando della gara al volante della Ford Fiesta Wrc, l’estone di M-Sport World Rally Team, navigato dal connazionale Martin Jarveoja, ha preso il comando sulla PS 13 “Coiluna – Loelle 2” in cui ha vinto, quando Hayden Paddon su Hyundai I20 Coupè Wrc, al comando fino a quel momento, ha danneggiato la sospensione posteriore destra ed è stato costretto al ritiro. Tanak ha anche vinto la prova numero 12 e 14, a conferma di un ottimo e costante ritmo di gara, come lui stesso ha confermato. Paddon aveva vinto il crono d’apertura della giornata. In seconda piazza è salito l’equipaggio finlandese della Toyota Yaris Wrc Jari-Matti Latvala e Miikka Antilla, che hanno sempre attaccato durante le 6 prove odierne. Terza piazza in rimonta per l’equipaggio belga di Hyundai Motorsport Thierry Neuville e Nicolas Gilsoul sulla I20 Coupè Wrc, che dopo aver vinto la prova 11 ha accusato noie ai freni poi risolte in assistenza, permettendo al duo la nuova risalita. Al 4° posto di tappa il finnico Esapekka Lappi, che ha vinto la PS 15 dopo aver risolto il problema alla 2^ marcia nella prima tappa. Quinta posizione per un altro finlandese, Juho Hanninen su Toyota Yaris Wrc, che con una strategia di gara attenta e proficua ha portato la terza vettura del Toyota Gazoo Racing WRT nella top five. I francesi Sebastien Ogier e Julienne Ingrassia sulla Ford Fiesta M-Sport WRT hanno iniziato l’attacco ed ora sono sesti, dopo lo svantaggiato ruolo di apripista nella 1^ tappa, ma l’equipaggio leader del mondiale ha perso oltre 1 minuto sulla prova 12 per una foratura con cambio di ruota in prova. Retrocesso in 7^ posizione il norvegese Mats Otsberg su Ford Fiesta RS Wrc, quando sulla PS 12 ha forato e cambiato la ruota in prova e poi nel tentativo di rimonta si sono aggiunte noie ai freni e ad una sospensione. Ottavo posto per il norvegese Andreas MIkkelsen in aumento di feeling con la Citroen C3 Wrc del team Total Abu Dhabi, con la quale è al debutto.

Con il nono posto assoluto il ceko Jan Kopecky sulla Skoda Fabia R5 è sempre leader della Wrc2, dopo aver passato il francese Eric Camilli che sulla Ford Fiesta R5, completa la top ten. In Wrc3 e nella classifica iridata Junior è leader lo spagnolo Nil Solans, che precede il francese Nicolas Ciaimin, entrambi su Ford Fiesta R2.

Domani domenica 11 giugno dirette Tv alle 9 ed alle 12 su Fox Sport ed in streaming su wrc+. Saranno quattro le prove speciali della 3^ e conclusiva tappa del Rally Italia Sardegna: “Cala Flumini” Km 14,06 con passaggi alle 8.33 e 10.54; “Sassari – Argentiera” Km 6,96 alle 9.08 e alle 12.18 quando sarà la Power Stage della gara organizzata dall’Automobile Club d’Italia in collaborazione con la Regione Sardegna. Cerimonia del Podio al Porto di Alghero alle 14.15