Il Campionato Italiano Rally Terra ritorna nel Rally Italia Sardegna, nello stesso contesto del FIA World Rally Championship. La gara valida come secondo appuntamento tricolore sarà quindi abbinata a quella del Mondiale Rally, ma assumerà una conformazione differente in base al regolamento del campionato nazionale. Aspettando l’apertura delle iscrizioni, da effettuare con una diversa procedura rispetto a quelle del WRC, si segnalano le informazioni principali relative al Terra:

– il round valevole per il CIRT all’interno del Rally Italia Sardegna si svolgerà con un format concentrato nell’arco delle 36 ore. Le ricognizioni inizieranno giovedì 3 giugno e la gara per il CIRT si chiuderà con le premiazioni di venerdì 4 giugno 2021;

– nella giornata di giovedì 3 giugno sono previste le verifiche, le ricognizioni e lo shakedown;

– la gara per il CIRT prenderà il via alle 11.45 del venerdì 4 giugno e si concluderà alle 18.30 della stessa giornata;

– l’itinerario valevole per il CIRT prevede due diverse prove da ripetere per un totale di 73,30 chilometri.

– gli equipaggi iscritti alla gara del CIRT quindi non potranno prendere parte alla gara del WRC.

La location centrale sarà Olbia, anche per il CIRT, dove verrà organizzato il parco assistenza e si svolgeranno partenza ed arrivo. L’accesso contingentato al parco assistenza per la gara nazionale seguirà la normativa ed il protocollo ACI Sport, mentre il parco assistenza del WRC, come tutte le altre zone, saranno soggette alla normativa FIA.

Si sottolinea inoltre che per quanto riguarda le ricognizioni, in via del tutto facoltativa, gli equipaggi iscritti al CIRT potranno scegliere di prendere parte alle ricognizioni per la gara del WRC – programmate per le giornate di martedì 1 e mercoledì 2 giugno – formalizzando la richiesta apposita ed il pagamento relativo.

 

Nella foto: un passaggio di Giacomo Costenaro e Justin Bardini (Skoda Fabia R5) nell’ultima apparizione del CIRT al Rally Italia Sardegna 2019